Apertura bando per 6ª edizione del Contamination Lab

È aperto, durante tutti i mesi estivi, il bando per la selezione dei partecipanti alla 6ª edizione del Contamination Lab dell’Università Politecnica delle Marche. Il progetto promuove la cultura imprenditoriale e del fare impresa (...)

È aperto, durante tutti i mesi estivi, il bando per la selezione dei partecipanti alla 6ª edizione del Contamination Lab dell’Università Politecnica delle Marche. Il progetto promuove la cultura imprenditoriale e del fare impresa, tra gli studenti, dottorandi e neolaureati (da non più di 12 mesi) di tutte le Facoltà. 

Il CLab vuole favorire la “contaminazione” positiva tra le varie aree disciplinari del mondo accademico ed il sistema socio-economico. L’obiettivo è stimolare metodi diversi di ragionamento, grazie anche allo sviluppo di soft-skills, oggi sempre più apprezzate nei moderni contesti lavorativi. 

Ecco il testo integrale del bando in vigore:

--
BANDO DI SELEZIONE PER L’AMMISSIONE AL CONTAMINATION LAB DELL’UNIVERSITÀ POLITECNICA DELLE MARCHE 6ª EDIZIONE A.A. 2019/20 (Ottobre 2019-Maggio 2020)

 

Articolo 1

Contamination Lab: progetto e finalità

L’Università Politecnica delle Marche indice la selezione per l’ammissione alla sesta edizione del Contamination Lab (CLab), percorso di accompagnamento e formazione alla cultura d’impresa e all’imprenditorialità della durata di otto mesi, da Ottobre 2019 a Maggio 2020 per la parte formativa. L’evento finale di presentazione dei progetti realizzati è previsto per Maggio 2020.

Il CLab ha lo scopo di promuovere la cultura dell’imprenditorialità, dell’innovazione e del fare, favorire l’interdisciplinarietà e nuovi modelli di apprendimento, esporre gli studenti a un ambiente stimolante per lo sviluppo di progetti innovativi, a stretto contatto con manager ed imprenditori.1

Durante l’esperienza presso il CLab, studenti provenienti da diversi ambiti disciplinari lavoreranno insieme a progetti comuni, acquisendo strumenti e capacità progettuali, organizzative e di comunicazione. I progetti saranno proposti sia dalle imprese che aderiranno al progetto formativo sia dagli studenti che vorranno testare e sviluppare le proprie idee imprenditoriali.

La contaminazione è l’elemento portante del progetto e avviene in diverse direzioni:

  1. tra studenti provenienti da percorsi formativi diversi e da Atenei diversi;
  2. tra studenti e docenti;
  3. tra studenti e attori del mondo produttivo nazionale e internazionale: imprese, startup, investitori, associazioni, istituzioni.

Il percorso previsto dal CLab ha durata annuale e si ripete ciclicamente, con successivi bandi di selezione per nuovi candidati. 

Articolo 2

Destinatari

Sono ammessi alla selezione per la sesta edizione del CLab UNIVPM coloro i quali alla data di scadenza del presente bando risultino iscritti presso questa Università ad uno dei seguenti corsi:

  • a) un corso di laurea triennale;
  • b) un corso di laurea magistrale;
  • c) un corso di laurea a ciclo unico di 5 anni o a ciclo unico di 6 anni;
  • d) un master;
  • e) un corso di dottorato di ricerca o una scuola di specializzazione;
  • f) studenti stranieri, regolarmente iscritti, o in mobilità (Erasmus o altri progetti), con permanenza presso questo Ateneo per l’intera durata del progetto;
  • g) laureati presso questa Università entro un anno dal conseguimento del titolo.

I posti disponibili per gli studenti delle lettere a) b) c) d) e) f) g) sono 50, integrabili con gli studenti degli istituti superiori convenzionati con l’Ateneo, su indicazione degli stessi Istituti.

Nella formazione della graduatoria degli ammessi al CLab sarà favorita la presenza di iscritti ai diversi corsi di laurea, laurea magistrale, master, dottorato e scuole di specializzazione presenti nell’Ateneo in modo da garantire l’effettiva contaminazione interdisciplinare.

 

Articolo 3

Piano formativo

Il CLab, il cui percorso durerà per 8 mesi, da Ottobre 2019 a Maggio 2020, prevede la realizzazione di attività formative per sviluppare competenze utili a:

  • integrare conoscenze economico-gestionali e tecnico-scientifiche;
  • sviluppare capacità di problem solving, legate soprattutto al lavoro in team;
  • analizzare le opportunità imprenditoriali e di mercato legate a specifiche conoscenze scientifiche e tecnologiche;
  • acquisire competenze relazionali.

Il programma di formazione è compatibile con qualsiasi tipo di formazione precedente e prevede il coinvolgimento attivo dei partecipanti e l’utilizzo di metodi didattici non tradizionali. In particolare, l’attività formativa, organizzata in maniera tale da non interferire con la prosecuzione del corso di studi, anche se non sarà garantita la mancata sovrapposizione delle attività con le lezioni, sarà suddivisa in tre fasi:

  1. Learning by doing - Inserimento degli studenti in una sessione formativa di base. Il programma si svilupperà in una serie di casi aziendali che stimoleranno i partecipanti ad apprendere tecniche finalizzate a migliorare la capacità di problem solving e ad adottare un approccio imprenditoriale nell’individuazione di possibili soluzioni. Saranno previste attività didattiche strutturate e tutoring per aiutare i gruppi nell’individuazione delle soluzioni. La frequenza della sessione riconoscerà 3 CFU in funzione del superamento di una prova finale.
  2. Project work - Capacità di sviluppare progetti imprenditoriali e team building. Ai gruppi sarà offerta la possibilità di lavorare su un progetto creando il proprio team per raggiungere l’obiettivo. Saranno previsti workshop tematici per il perfezionamento della capacità progettuale. La frequenza della sessione riconoscerà 3 CFU in funzione del superamento di una prova finale.
  3. Project valorization - Come presentare e valorizzare il progetto imprenditoriale. La finalità di questa fase è di acquisire le conoscenze per presentare il progetto sviluppato a potenziali partner e finanziatori. Sono previste visite ad incubatori, contatti con neo-imprenditori e preparazione di pitch. La frequenza della sessione riconoscerà 3 CFU in funzione del superamento di una prova finale.

Sono previste, inoltre, attività di animazione dei partecipanti, organizzati in gruppi, mediante un supporto costante fornito attraverso il coinvolgimento di attori operanti sul territorio, con l’obiettivo di creare una rete relazionale in grado di supportare il successivo sviluppo dell’idea innovativa. La partecipazione attiva alle attività del CLab e il superamento delle varie prove assegnate ai team, darà il diritto al riconoscimento di un massimo di 9 CFU (secondo quanto disposto nel regolamento del corso di studio di appartenenza e come indicato nei punti precedenti).

 

Articolo 4

Domanda di partecipazione e scadenza

La domanda di partecipazione alla selezione per l’ammissione al CLab, avviene tramite la compilazione dell'apposito form online. Il termine per la compilazione del modulo scade il 17 settembre 2019.

 

Articolo 5

Commissione di selezione

La Commissione di selezione verrà nominata con decreto rettorale.

 

Articolo 6

Modalità di selezione dei partecipanti

Coloro che hanno presentato domanda di ammissione al CLab, utilizzando l’apposito modulo online, dovranno presentarsi al colloquio di selezione la cui data sarà comunicata via email e sul sito di Ateneo. Il colloquio vuole accertare le motivazioni alla partecipazione delle attività del CLab, l’attitudine imprenditoriale e il potenziale individuale di ciascun candidato.

criteri di selezione per i partecipanti al CLab

CRITERIO
DEFINIZIONE
PUNTI

Curriculum Vitæ
Esperienze legate alle attitudini richieste dal progetto
20/100

Carriera universitaria

Per le categorie individuate nell'articolo 2:

a) media degli esami sostenuti

b) voto della laurea triennale

c) media degli esami sostenuti

d) voto della laurea magistrale o a ciclo unico

e) voto della laurea magistrale o a ciclo unico

f) media degli esami sostenuti

g) voto di laurea

20/100

Conoscenza lingue straniere
Conoscenza della lingua inglese da attestare in sede di colloquio, valutando anche eventuali certificazioni linguistiche
10/100

Colloquio
Motivazioni e proposta progettuale
50/100

 

Il colloquio s’intende superato positivamente con un punteggio minimo di 65/100.

La mancata partecipazione al colloquio sarà intesa come rinuncia alla partecipazione alla selezione. Eventuali modifiche in ordine alla data del colloquio saranno comunicate tramite pubblicazione di relativo avviso pubblicato sul sito dedicato di Ateneo. I candidati sono tenuti a controllare la pubblicazione di eventuali avvisi sui siti sopraindicati il giorno precedente la data prevista per il colloquio.

Articolo 7

Comunicazioni

L’elenco dei vincitori ammessi a partecipare al CLab sarà pubblicato sul sito dedicato di Ateneo e comunicato ai vincitori tramite email, utilizzando l’indirizzo di posta elettronica inserito nella domanda di candidatura. Eventuali richieste di chiarimenti dovranno essere inviate all’indirizzo email:  clab@sm.univpm.it

Articolo 8

Graduatoria vincitori e conferma iscrizione

La graduatoria verrà pubblicata sul sito del CLab non oltre 15 giorni dalla data del colloquio. I vincitori dovranno confermare l’iscrizione entro 7 giorni dalla data di pubblicazione della graduatoria. In caso di rinuncia dei vincitori si procederà allo scorrimento della graduatoria. Al momento dell’iscrizione, i vincitori dovranno impegnarsi a rispettare gli obblighi di impegno e frequenza nelle attività del CLab.

 

Articolo 9

Risorse e benefici

L’accesso alle risorse fisiche e virtuali del CLab è consentito per lavori di gruppo, ricerche, riunioni, accesso a banche dati.

Il CLab prevede una struttura fisica presso il Polo Monte Dago. I partecipanti avranno a disposizione tavoli da lavoro e strutture open space, nonchè accesso a tutte le risorse fisiche e virtuali che saranno disponibili presso il CLab. Il CLab supporterà i gruppi di studenti nella partecipazione a competizioni di carattere nazionale e internazionale e favorirà l’accesso a fonti di finanziamento delle idee imprenditoriali più promettenti attraverso occasioni di incontro con imprenditori, investitori e società di venture capital.

L’accesso agli spazi del CLab è consentito solo agli studenti ammessi. Ad ogni studente verrà rilasciata una tessera magnetica per accedere agli spazi, che dovrà essere restituita al termine delle attività, previsto per maggio 2020.

 

Articolo 10

Regole del progetto

Gli iscritti al Contamination Lab sono tenuti a:

  • frequentare almeno il 70% delle attività didattiche strutturate (lezioni frontali, webinar e seminari in presenza). Una percentuale di assenze superiore comporta la perdita del diritto a ottenere l’attestato di partecipazione e i crediti formativi liberi. Il numero di crediti attribuibili è definito dai Direttori di Dipartimento per gli studenti iscritti ad un corso di laurea triennale, magistrale o a ciclo unico e dai Coordinatori Scuole e Corsi di Dottorato per gli studenti iscritti ad un corso di dottorato;
  • partecipare e operare democraticamente all’interno dei gruppi di lavoro, senza discriminazione alcuna rispetto a qualsiasi fattore oggettivo o soggettivo;
  • promuovere il confronto, aggregare energie, coadiuvare l’azione del gruppo al fine di raggiungere un risultato finale condiviso;
  • utilizzare le strutture, gli arredi e i servizi immateriali forniti dall’Università Politecnica delle Marche attenendosi sempre al più rigoroso rispetto e in un’ottica di condivisione;
  • rispettare gli orari di accesso alla struttura previsti:

lunedì/venerdì (7:30 - 19:30);

sabato (7:30 - 14:00).

 

Articolo 11

Laureati frequentatori

Per poter accedere agli spazi previsti nel progetto del Contamination Lab, coloro i quali conseguiranno il titolo di laurea/dottore di ricerca/master/scuola di specializzazione durante il percorso formativo e perderanno quindi lo status di studente, per poter continuare a frequentare le attività del Contamination Lab, dovranno sottoscrivere la richiesta di accesso da laureato frequentatore e regolarizzare la quota assicurativa di €4,50 presso l’ufficio economato dell’Università Politecnica delle Marche.

 

Articolo 12

Trattamento dati personali

L’Univpm assume il ruolo di Titolare per i trattamenti dei dati personali per finalità interne di gestione e svolgimento del progetto nell’ambito del perseguimento dei propri fini istituzionali. Con riferimento a tali operazioni, l’Univpm si impegna a trattare tali dati nel rispetto nella normativa di cui al Regolamento UE 679/2016 e al Codice in materia di protezione dei dati personali, d.lgs. 196/03, come riformato dal d.lgs. 101/2018. Si rinvia alla Informativa resa ai sensi dell’art. 13 del Regolamento UE 2016/679 (GDPR) del 27 aprile 2016 per il trattamento dei dati personali degli studenti iscritti ai corsi di studio dell'Università Politecnica delle Marche, approvata con proprio Decreto n. 745 del 13.07.2018.

Ai sensi di quanto disposto dall’art. 5 della legge 7 agosto 1990, n. 241, il responsabile del procedimento è il Responsabile della Divisione Ricerca e Innovazione.

Eventuali informazioni saranno disponibili sul sito clab.univpm.it o potranno essere richieste per posta elettronica all’indirizzo: clab@sm.univpm.it

 

Articolo 13

Disposizioni finali

La partecipazione alla selezione implica l’accettazione integrale delle norme contenute nel presente bando. I candidati alla selezione non dichiarati vincitori potranno partecipare alla sessione di selezione successiva.

 

Bando